Evento di condivisione esperienze POF

Il 30 novembre alle ore 10, presso l’Auditorium Enzo Ferrari di Maranello, si è svolto un evento organizzato dall’Istituto di Istruzione Superiore A. Ferrari per condividere le esperienze previste nel proprio Piano Offerta Formativa.

L’I.I.S. A. Ferrari consapevole del valore aggiunto della cooperazione a livello territoriale, nazionale ed europeo ha voluto condividere le esperienze con rappresentanti degli enti e delle altre istituzioni scolastiche locali, con le associazioni del territorio e di partner internazionali.

L’incontro, condotto dal giornalista Alberto Venturi, è stata l’occasione per un focus su tre progetti, due europei e uno regionale. La mattinata è stata aperta dagli interventi istituzionali del Sindaco di Maranello Luigi Zironi, di Luca Busani, Assessore politiche educativo-scolastiche e politiche giovanili del Comune di Fiorano Modenese e dal Dirigente Scolastico Dott. Salvatore Conti.

Si è quindi proseguito con un approfondimento sul progetto europeo On-Off il cui obiettivo è stato far riflettere gli studenti sulla violenza di genere online.  Tale progetto ha visto la collaborazione tra l’Istituto Istruzione Superiore di Maranello e Lumen, associazione che sviluppa le attività di Casa Corsini, centro d’innovazione sociale di Fiorano Modenese. Di particolare interesse la testimonianza di Cinzia Paletta, docente coinvolta nel progetto.

Dopo l’intervento di studenti che hanno partecipato ai laboratori di On-Off, interessante l’approfondimento con con Dulce Galeote, neo-diplomata, studentessa universitaria ed educatrice presso l’I.I.S. A. Ferrari.

La seconda parte della mattinata, con l’intervento della vice preside e responsabile dei progetti europei Emilia Paderno, è stato dedicato alla presentazione del progetto europeo Erasmus + KA229 Ste(A)m Lab di cui l’Istituto è coordinatore. Presenti anche i partner europei. Obiettivo del progetto è un maggior coinvolgimento degli studenti alle discipline SteAm attraverso attività che portano a riflessioni sui temi di Agenda 2030, connessi principalmente al problema “dell’Energia”. Si propone un approccio innovativo, fattivo e concreto che pone lo studente al centro del suo percorso di apprendimento.

Allegati
Articolo Gazzetta di Modena 03.12.201
Articolo Resto del Carlino 07.12.2021