Innovation Mobility Convention

Secondo il “Reflection Paper Towards a Sustainable Europe by 2030” (EC 2019), la strategia comunitaria per la transizione verso gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile di Agenda 2030, si basa, tra gli altri, sul Pillars “Future-proof energy, buildings and mobility”, attraverso il Key Enabler “Education, science, technology, research, innovation & digitization”.

Tali asset strategici sono in grado di contribuire alla promozione di strategie e metodologie per le Competenze Settoriali Green, attraverso pratiche innovative per la formazione di studenti e docenti affinché diventino fattori di cambiamento nel risparmio di risorse, riduzione di consumi energetici, compensazione/riduzione delle emissioni in atmosfera, adozione di scelte di mobilità sostenibile.

Il settore della mobilità è un driver cruciale per la transizione verso un futuro neutro dal punto di vista delle emissioni di carbonio, con particolare riferimento al trasporto di persone e merci, tuttavia i trasporti sono responsabili del 27% delle emissioni di gas serra dell’UE.

I servizi di trasporto e di mobilità impiegano 11 milioni di persone, tuttavia i trasporti generano inquinamento, rappresentando quasi un quarto delle emissioni di gas serra in Europa. Dalla logistica per il trasporto su strada di beni commerciali e merci (su camion), alla mobilità di persone (lavoratori e studenti), ai cantieri di lavoro dedicati all’agricoltura e ai siti di costruzione (mezzi agricoli e pesanti), i veicoli tradizionali generano emissioni, congestione delle infrastrutture, rumore e incidenti.

La strategia dichiarata di UE per un futuro sostenibile si basa sul raggiungimento di oltre il 50% dei mezzi elettrici/ibridi sul totale dei mezzi entro il 2030, grazie anche al potenziamento delle stazioni di ricarica elettriche pari al +15%.

In questo contesto, i veicoli elettrici/ibridi rendono possibile l’inversione di tendenza mirata all’abbattimento delle emissioni di CO2 e alla sostenibilità dei trasporti, e la sinergia tra ambito VET e imprese del settore automotive rappresenta un asset strategico.

L’IIS “A. Ferrari” è da anni attivo sul tema della mobilità sostenibile e sullo sviluppo di buone prassi di trasporto locale.

Attraverso l’offerta formativa e la collaborazione con gli enti territoriali sono stati implementati progetti locali sia nazionali che transnazionali sulle tematiche sopra descritte.

Nell’attuale anno scolastico gli studenti di alcune classi hanno collaborato in prima persona alla “consulenza tecnica” finalizzata all’acquisto di un autobus elettrico per la mobilità studentesca del comune di Fiorano Modenese (progetto Electric Bus Innovation).

Un gruppo di studenti parteciperà ad uno scambio tecnico nell’ambito di un progetto cofinanziato dall’ USR regione E-R in Albania, finalizzato alla condivisione delle tematiche e progettualità di elettro mobilità (progetto Flat pack car for the developing world).

Il 27 aprile 2022, dalle ore 11 alle ore 13, presso Casa Corsini, in Via Statale 83 a Spezzano di Fiorano Modenese, si terrà un evento divulgativo aperto a tutti sulle esperienze attivate.

Rassegna stampa

“Innovation Mobility Convention” a Fiorano
(comune di Fiorano Modenese)

A Casa Corsini l'“Innovation mobility convention” per parlare di spostamenti sostenibili
(Fiorano Oggi)

“Innovation Mobility Convention” l’incontro sulle nuove forme di mobilità
(Modena Today)

Innovation mobility, a Fiorano i ragazzi parlano di mobilità green
(Tv Qui)

Allegati
Locandina e programma dell'evento del 27 aprile 2022